I Reati della Banca e delle Finanziarie e di Equitalia: Usura e Anatocismo

Che cos’è l’Usura Bancaria?

L’usura è un reato penalmente sanzionato e disciplinato dall’art. 644 c.p. che consiste nel fornire prestiti di denaro a tassi di interesse superiori al limite legale stabilito dalla Banca d’Italia e dal ministero del Tesoro. (tasso soglia)
Il Tasso Soglia Usura è fissato dall’art. 2 della legge n. 108 del 07.03.1996, ed è stabilito dal tasso medio risultante dall’ultima rilevazione pubblicata nella Gazzetta Ufficiale relativamente alla categoria di operazioni in cui il credito è compreso, aumentato della metà.
Il decreto legge del 13 maggio 2011, n. 70, c.d. “decreto sviluppo”, ha, poi, disposto la modifica del metodo di calcolo del “tasso soglia” o “tasso di usura”, come precedentemente disciplinato dall’articolo 2, comma 4, della legge 108/1996, prevedendo che la soglia di usura è ora calcolata aumentando il tasso medio (TEGM) di un quarto, cui si aggiunge un margine fisso di ulteriori quattro punti percentuali. In ogni caso la differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a otto punti percentuali

I soggetti colpiti e vittime di usura bancaria possono essere aziende private, come enti pubblici e soggetti privati: chiunque abbia avuto bisogno di un finanziamento e che si sia rivolto ad un istituto bancario.

Usura bancaria: cosa fare e come difendersi 
Spesso le notizie e le informazioni riguardo l’usura bancaria su un mutuo promettono delle possibilità di azione che le sentenze in materia invece non prevedono: è per questo che le imprese dovrebbero decidere di avvalersi di un servizio di consulenza capace di combattere comportamenti illeciti nei contratti di mutuo e che offra un’analisi gratuita e senza impegno per comprendere profondamente le opportunità: Noi ne siamo un esempio! Continua a leggere