Equitalia, stop al pignoramento su case e auto | Informazioni TuttoVisure.it

EQUITALIA, LE NUOVE CONDIZIONI DEL PIGNORAMENTO IMMOBILIARE

Tutti i pignoramenti immobiliari convalidati anche prima del 21 agosto 2013 – cioè prima dell’entrata in vigore del decreto del fare – saranno cancellati. E’ quanto ha disposto la corte di cassazione tramite la sentenza 19270/2014. Una decisione che, per il suo valore retroattivo, fa sì che i pignoramenti già avviati vengano cancellati, se la vendita dell’immobile non è ancora avvenuta, e se sussistono precise condizioni.

CASA, QUANDO NON È PIGNORABILE

Quando l’abitazione è l’unico immobile posseduto dal debitore, è la sua residenza anagrafica, ha finalità abitativa e non è di lusso, non può essere pignorata. Sono questi i requisiti che, secondo quanto disposto dal decreto del fare, rendono impignorabile un bene immobile. Condizione che è valida anche per i pignoramenti già avviati prima dell’entrata in vigore dello stesso decreto. Inoltre, se il credito a ruolo non è pari ad almeno 120 mila euro e se non sono ancora decorsi sei mesi dall’iscrizione di ipoteca (tempo entro il quale il debitore può ancora versare il credito dovuto ed evitare le procedure cautelari di pignoramento da parte di Equitalia), il pignoramento immobiliare non è fattibile.  Continua a leggere

Tuteliamo i tuoi interessi, difendiamo i Tuoi Diritti!

Lo sai che le somme illecitamente addebitate dalle Banche e/o Finanziarie si possono recuperare? Come si sta comportando la tua Banca?

Con il nostro intervento puoi:

  1. Recuperare gli interessi usurai o anatocistici che le Banche ti hanno applicato su mutui o prestiti;
  2. Prevenire ingiunzioni sul tuo conto corrente debitorio;
  3. Bloccare Pignoramenti e Vendite all’Asta.

USURA BANCARIACessione del quinto sai cosa c’è dietro?

Il Nostro Team è in partnership con una squadra di avvocati e commercialisti esperti e preparati, i migliori in Italia su questa materia!

Mutuo Usuraio – Cartelle Esattoriali – Carte Revolving e Bilancio Familiare in crisi? 

Facciamo innanzitutto un’analisi GRATUITA su:

  • Verifica tassi usurai;
  • Anomalie Bancarie e Finanziarie;
  • Anomalie su Mutui;
  • Debito Familiare;
  • Cartelle Esattoriali;
  • Recupero polizza viziata sui mutui;
  • Cessioni del quinto irregolari.

Continua a leggere

Insieme si vince!

Maurizio Pirrone Pignoramenti ImmobiliariSpesso, le nostre Soluzioni per risolvere problemi di pignoramento immobiliare, all’inizio non vengono quasi mai comprese dai clienti, questo perché spaventate da “leggende metropolitane” o credenze limitanti, ma soprattutto, perché ignorano la vastità delle soluzioni che esistono per chiudere in maniera definitiva il loro problema.

Quando proponiamo di muoverci verso una soluzione possibile, o verso un chiaro obiettivo, le persone interessate (debitori o esecutati) tendono a consigliare su come dovremmo comportarci  Noi Consulenti secondo il loro punto di vista, non accettando di sentirsi dire che il loro immobile va messo in vendita immediatamente o che, comunque andranno le cose, dovranno mettersi alla ricerca di un’abitazione in affitto (che può essere un periodo veramente irrisorio circa 24 mesi), perché l’immobile andrà lasciato, Noi lo rileviamo pagando ogni vostro debito e certamente i soldi che anticipiamo dobbiamo riprenderli e magari guadagnare qualcosa del lavoro svolto, non siamo una finanziaria, tanto meno una Banca.

Il Nostro intervento è imponente, non ci perdiamo dietro fiumi di parole, seguite poi da tanti incontri conoscitivi per chiarire ogni dettaglio, diamo soluzioni immediate, concrete e durature nel tempo, e ove possibile, Continua a leggere

Come sospendere il pagamento del mutuo: Fondo di solidarietà

Hai comprato una casa, ma ti accorgi che stai attraversando un pò di difficoltà  economiche e non sai più cosa fare… probabilmente immagini che presto la tua casa andrà pignorata per far fronte ai tuoi debiti.

Nuove Soluzioni_Sospendere il mutuoDalla “Gazzetta Ufficiale” si evince che c’è la possibilità di sospendere il pagamento del mutuo in corso fino a 18 rate, così puoi cercare nuove soluzioni al tuo problema e,  qui di seguito,  ti elenco ciò che bisogna fare e quali condizioni bisogna avere per approfittare di questa occasione chiamata fondo di Solidarietà:

  1. L’immobile deve essere adibito ad abitazione principale;
  2. Il mutuo deve essere acceso da almeno un anno;
  3. l’importo totale del mutuo non deve essere superiore a 250.000 euro;
  4. Il tuo guadagno annuale non deve essere superiore a 30.000 euro;
  5. Che tu non abbia subito un licenziamento nei tre anni prima della richiesta di sospensione dei pagamenti. (è escluso il licenziamento per giusta causa o giustificato motivo).

Se tutto corrisponde, allora recati in banca e chiedi che venga sospeso il pagamento del mutuo, al massimo fino a 18 mesi!!!

Attenzione però che non diventi per te una formula per indebitarti ulteriormente, quindi non accendere altri prestiti o mutui, altrimenti rischi di perdere ogni cosa per i prossimi anni…

Per qualunque cosa tu abbia bisogno non esitare a contattarci!

                                                                                                       Maurizio Pirrone